Prenota un primo colloquio

Testimonianze

Sei stato in Next Fertility ProCrea?

Lasciaci la tua testimonianza:

Questa pagina di Next Fertility ProCrea vuole essere anche questo: un libro aperto dove poter condividere la propria esperienza. Sensazioni ed emozioni, ansie e timori, attese e sorrisi.

Dal primo colloquio fino alla terapia, qual è il momento più importante che avete vissuto? E quello più significativo? Siamo certi che la vostra testimonianza potrà essere un prezioso aiuto per chi ancora deve affrontare un percorso di procreazione medicalmente assistita e al nostro team per svolgere al meglio il lavoro quotidiano.

Compilate il form seguente per comparire in questa sezione del nostro sito oppure lasciateci un vostro commento sul profilo Google: http://bit.ly/3oyUbeV

Noi siamo qui ad ascoltarvi e ringraziarvi per il prezioso contributo.

Lasciaci la tua testimonianza

*Tutti i campi sono obbligatori.

Informazioni relative alla tua richiesta.
Questo sito è protetto da reCAPTCHA and Google Privacy Policy e Termini di servizio.

Maria Grazia

Salve ho letto un pò di testimonianze … sono felice perché mi sono resa conto che gli angeli esistono.. Io e mio marito stiamo iniziando il nostro percorso per realizzare il sogno più grande diventare genitori.. abbiamo conosciuto la dott. Bellavia con il primo colloquio via Skype.. e come primo approccio ci ha tranquillizzati, incoraggiati ad essere fiduciosi perché ce la possiamo fare come ci sono riuscite tante altre coppie.. la sua dolcezza nello spiegare tutti i procedimenti del percorso sono già di grande supporto sia morale che fisico..grazie per l’esistenza della “CLINICA PROCREA”

28 Giugno 2016

JStar

Dopo 10 anni di terapie senza successo tra icsi e fivet in due ospedali famosi nel Nord Italia, tanta sofferenza e frustrazione, mi sono rivolta al centro Procrea, come ultimo tentativo, questa volta per provare una terapia diversa: l’ovodonazione. Non sono giovane, ho 45 anni, ma al primo tentativo al centro sono rimasta incinta di gemelli, ora sono al terzo mese di gravidanza e loro crescono bene, grazie al cielo. Ringrazio tantissimo la Dott.ssa Bellavia, il suo team e tutti i professionali del centro Procrea per avermi dato il supporto ogni volta che ho avuto bisogno, ma principalmente per aver aiutato me e mio marito a realizzare questo bellissimo sogno!

24 Gennaio 2016

Francesca

Siamo arrivati al Procrea completamente disarmati e sfiduciati dopo quattro icsi negative. Ci ha accolto la dott. Stepanyan, dolcissima, che ci ha subito rincuorato e rassicurati abbiamo iniziato a rifare tutti i controlli. La mia patologia ( endometriosi pelvica severa) la conoscevamo molto bene e dopo due interventi alle ovaie sapevamo che le nostre possibilità erano scarse…..ma non abbiamo demorso e con tantissssssimi sacrifici e delusioni ci siamo letteralmente messi nelle mani dello staff medico. Al pick-up ho prodotto pochi ovociti maturi ma abbastanza per fecondarne sei di cui quattro crioconservati e due trasferiti a fresco. Il primo transfert ha dato beta positive ( UNA GIOIA infinita….) purtroppo subito negativizzate per gravidanza biochimica. Distrutti abbiamo aspettato un po’ e al secondo transfer altra battuta d’arresto…..beta negative e ciclo in anticipo. Non ci credevamo più avevamo solo l ultima possibilità, due zigoti congelati da tempo e la consapevolezza di non potere più ritentare…..non avrei prodotto nulla di buono a quasi 40 anni!!!!!!! Quando abbiamo ricontattato il Procrea eravamo passati allo staff della dott. Bellavia che ha attentamente rivalutato la situazione e visto il primo beta positivo ha messo grande attenzione per ottimizzare l’ultima prova. Mi ha consigliato di fare il metodo pipelle prima del transfer”………………..a settembre 2016, ultimo transfer,abbiamo avuto il nostro beta positivisssssimo (720) e a Maggio 2016 Marta e Giuseppe sono arrivati nella nostra vita prepotentemente e hanno portato una gioia immensa. Non smetteremo MAI di ringraziare tutti ( medici,infermiere, segreteria, accoglienza) per il grande impegno, serietà, puntualità ( Svizzera!!!!??) , pazienza e per averci aiutato ad esaudire un sogno…….ma davvero un sogno!!!!!!!?????????? Francesca,Aldo, Marta e Giuseppe

7 Agosto 2016

Viviana

Buongiorno!
Con infinita gratitudine per il dott. Taccani e per la Sua equipe, sempre presenti e pronti ad accompagnarci in questo lungo viaggio, vogliamo lasciare la nostra testimonianza. Dopo quasi quattro anni di tentativi purtroppo vani, in vari centri del nord Italia, siamo approdati ad inizio 2014 in Procrea. Ora siamo in attesa di due gemelline da 18 settimane. Certo, la strada che ci separa dall’abbracciarle è ancora lunga, ma stiamo cercando di percorrerla nel migliore dei modi.
Non siamo stati fortunati al primo tentativo, quindi conosciamo molto bene la disperazione che si prova, ma siamo sempre stati accompagnati dalla certezza che fossimo nel posto giusto, soprattutto che loro fossero le persone giuste per noi.
Perché questi percorsi sono così dolorosi e lunghi, che solo se si è supportati adeguatamente (anche solo da una mail che arriva tempestivamente, da un numero di telefono da poter comporre anche di domenica) si possono affrontare nel migliore dei modi.
E quest’anno il nostro Natale è stato davvero Santo!

22 Marzo 2016

Anna

Ciao a tutte
Dopo vari tentativi di icsi falliti (per sterilità maschile), io (28 anni) e mio marito (33 anni) abbiamo deciso di affrontare 7 ore di macchina e fare “l’ultimo tentativo” presso il centro Procrea.
Già dalla prima telefonata per fissare il primo appuntamento via skype sono stati tutti favolosi e gentilissimi! Siamo stati affidati alle cure del team della dottoressa Bellavia e credo che non potessimo capitare in mani migliori: nel giro di un mese avevamo già fatto tutti i controlli e siamo partiti subito il mese successivo con la stimolazione. Proprio perchè per noi il viaggio era davvero lungo e pesante, il team è sempre stato più che disponibile per orari e giorni di visite… noi siamo stati davvero fortunati e ora, dopo un solo tentativo, siamo alla 15a settimana di gravidanza… Non ci sembra vero: il Procrea ci ha aiutati a realizzare il nostro sogno, che da anni sembrava impossibile.
Non troviamo davvero le parole per ringraziare

22 Giugno 2016

Silvia

“Dio benedica sempre le mani della Dott.sa Bellavia per l’ammirevole dedizione alla sua professione”
Ecco quello che abbiamo provato al Procrea.
Dopo 4 anni di inutili tentativi, visite e esami, abbiamo deciso di varcare il confine e siamo arrivati al Procrea. Nella completa riservatezza e forse anche paura di non trovare nuovamente una soluzione, la Dott.sa Bellavia ci ha accolti con l’entusiasmo e la professionalità che la contraddistingue.
Proprio qui abbiamo ritrovato la serenità e la speranza per intraprendere un nuovo percorso che ci avrebbe dato dei frutti.
La prima inseminazione intrauterina fallita, vedere l’esito negativo sconforta ma a noi ha dato l’input per continuare, ritentare per raggiungere il nostro obiettivo.
La seconda inseminazione, dopo 15 giorni il beta a 141 e oggi sono 12 settimane.
Il percorso della gravidanza è ancora lungo ma voglio dire a chi sta affrontando questo cammino di non abbattersi mai, di non arrendersi, di essere tenace sempre anche quando la paura puo’ prendere il sopravvento. Mi sento in dovere di dire alle coppie che non riescono ad avere figli in maniera naturale di non spendere tempo inutile, di rivolgersi senza vergogna a questo centro perché la soluzione c’è!
Anche noi eravamo intimoriti dell’essere soli e invece comprendi piu’ che mai che non si è gli unici al mondo ad avere problemi e bisogna ringraziare la scienza, dottori come la Dott.sa Bellavia che sono li disponibili e pronti a valutare il problema e ridarti la speranza.
Vi ringrazio di tutto cuore.
Con affetto

24 Maggio 2016

Giovanna

Ciao a tutte/i, vorrei raccontare la mia esperienza al Procrea affinché possa essere d’aiuto a tutte quelle coppie che intraprendono questo cammino incerto e a volte doloroso della procreazione assistita.
Mi chiamo Giovanna ho 34 anni e da 5 alla ricerca di una gravidanza; nel frattempo ad aggravare la mia situazione compare una malattia autoimmune cronica e quindi costretta a cominciare una terapia.
Ricordo che il mio sconforto più grande era proprio quello di dover abbandonare il sogno di poter avere un figlio mio.
Quando sono arrivata al Procrea ed ho esposto il mio problema alla Dottoressa Bellavia , non mi è parsa preoccupata anzi da subito mi ha dato coraggio, nonostante mio marito gli avesse riferito i tempi ristretti che avevamo.
La gravidanza non è arrivata al primo tentativo ma al secondo da crioconservati.
Oggi sono alla 9 settimana di gravidanza con ancora un percorso lungo da intraprendere lo so ma ho voluto condividere la mia esperienza per darvi una speranza in più per andare avanti e non mollare.
Tutti quanti ce la meritiamo questa gravidanza! E allora forza! Non vi abbattete al primo tentativo fallito.
Un ringraziamento particolare va a tutto il team Bellavia che mi ha accompagnato con tantissimo affetto e professionalità in tutto il mio percorso, e al momento dell’ esito hanno esultato come se fosse anche loro questa gravidanza.
Grazie

25 Febbraio 2016

Susanna

Io e mio marito ci siamo rivolti al Procrea nel maggio 2015.Venivamo da una icsi fallita in un ospedale del nord Italia dove il nostro calvario è durato circa un anno.
Poi al centro Procrea ci hanno accolto con molta professionalità e cordialità e ci hanno dato la forza per tentare una nuova strada.Dopo soli 4 mesi al secondo tentativo sono rimasta incinta e ora sono a 18 settimane di gravidanza e aspettiamo una bambina! Tentare il tutto per tutto e MAI, dico MAI arrendersi!!
Ringrazio con tutto il cuore la dott.ssa Bellavia, il suo staff, e tutto il personale che lavora alla clinica, è solo grazie a loro che abbiamo potuto realizzare questo nostro grande desiderio!

8 Gennaio 2016

ILARIA

Sono mamma di uno splendido bambino di nome Lorenzo.
Oggi ha 2 mesi e grazie a lui la nostra vita si è riempita di gioia e di amore.
Devo dire GRAZIE al centro Procrea, sono stata seguita un anno fa dal Dott Verza e dal suo Team.
Siamo riusciti al primo tentativo nonostante l’endometriosi che mi ha colpito per ben due volte e per cui sono già stata operata nel 2009, ottenendo così un ovaio di dimensioni ridottissime, quasi inesistente.
Dopo questa esperienza possiamo davvero credere nei miracoli ma anche nella capacità e professionalità di tutte le persone che lavorano in Procrea.
A chi legge voglio assolutamente consigliare questo centro perché, oltre ad essere dei professionisti, sono stati in grado di metterci totalmente a nosto agio.
E’ bellissimo gioire per la notizia dell’arrivo di una gravidanza tanto desiderata e vedere che anche tutte le persone che hanno seguito il nostro percorso in Procrea gioiscono insieme a te.
Grazie ancora Dott. Verza e grazie a tutti
Con affetto Ilaria, Mirko e Lorenzo

5 Dicembre 2015

Lisa e Claudio

Volevamo ringraziare il team Dott. Bellavia, il team Dott. Filippini, i biologi e tutto lo staff ed il personale ProCrea per averci dato la possibilità di dire addio al parto curativo ed all’aborto. Esperienze queste che ti mettono a dura prova come persona, come donna, uomo e come coppia. Creano ferite profonde che, guariscono certamente, ma lasciano una cicatrice indelebile ed importante, che è lì a ricordarci di essere forti per continuare a lottare e credere in noi stessi, nei miracoli e nei nostri desideri.
Vorremmo raccontare: Maggio 2013, il nostro primo test di gravidanza è risultato positivo. Siamo al settimo cielo, felici d’intraprendere una nuova vita. La gravidanza procede ed il nostro sogno di diventare mamma e papà diventa sempre più intenso. Alla 23esima settimana però, la magia scompare: il ginecologo ci da la terribile notizia che la nostra bambina, Alice, è gravemente malata; non sarà in grado d’arrivare a termine e, per evitare pericolose complicanze, ci indica come unica soluzione il parto curativo. A 25 settimane nasce e muore Alice. Non possiamo far altro che accettare ciò che la natura ci ha offerto, ma vogliamo sapere. Eseguono un’autopsia alla piccola e scoprono essere affetta da malattia di Gouchet (malattia genetica rara, non compatibile con la vita): ne siamo portatori sani; succede ad una coppia su un milione; noi siamo quella coppia. Ci dicono che è recessiva, solo 1 probabilità su 4 per ogni gravidanza. Ci facciamo forza, uniti nel nostro amore e desiderosi di diventare mamma e papà “ci riproviamo”.
Febbraio 2014 test di gravidanza positivo, ma dobbiamo aspettare la 13 esima settimana per la villocentesi e sapere se il nostro piccolo/a sia sano/a. Giorno dopo giorno viviamo nella speranza, fino al giorno del risultato: positivo. Di nuovo il mondo ci crolla addosso. Unica possibilità che abbiamo è quella di abortire: anche questa piccola è affetta da Gauchet. Nessuna speranza, solo accettazione.
Dopo la seconda esperienza non eravamo più disposti a troncare la vita di altre piccole creature, troppo doloroso, inumano.
Il nostro ginecologo ci ha indirizzato al centro Procrea. Il giorno in cui siamo entrati c’è sembrato di rinascere, di ritornare a sperare, ma soprattutto di tornare ad essere “persone normali” con la capacità di DARE VITA a delle bellissime creature e non di togliergliela. Non esiste grazie, non esiste riconoscenza spiegabile a parole, per tutto quello che hanno fatto per noi. Abbiamo ricevuto assistenza e comprensione da parte di tutte le figure professionali che costituiscono il centro: dal primo colloquio, a tutto l’iter di preparazione e procedura della FIVET e della PGD. Tutti all’interno del centro sono degli angeli capaci di ridare vita a dei genitori che erano morti ancora prima di nascere. Grazie a questi angeli, aspettiamo con gioia il giorno in cui nascerà il nostro già adoratissimo Tommaso.

5 Maggio 2016